Colbert: l’arte del bello e del gusto italiano

All’interno di Villa Medici, sede dal 1803 dell’Accademia di Francia, nei saloni della Galleria Ferdinando de’ Medici, troviamo Colbert, ristorante/caffetteria unica nel suo genere.
Il nome del locale richiama la storia dell’istituzione: fu proprio Jean-Baptiste Colbert, ministro del Re Sole Luigi XIV che, insieme a Gian Lorenzo Bernini e Charles Le Brun, diede l’impulso per la creazione dell’Accademia di Francia nella Capitale.

Oggi quattro imprenditori romani – Camilla Porlezza e Marco Baroni, ex pubblicitari, più Maddalena Salerno e Marco Del Vescovo – hanno ridato vita ai saloni decorati secondo lo stile che il pittore Balthus, direttore dell’Accademia dal 1961 al 1977, pensò per tutto l’edificio, un palazzo del Cinquecento che domina la città dalla collina del Pincio, con una vista mozzafiato.

L’arredamento è stato curato dallo scenografo Richard Peduzzi. 
Il menù di Colbert è ideato dallo chef Arcangelo Dandini, in collaborazione con l’executive chef Marco Pantani, mentre dessert e pasticceria sono a cura di Fonderia Dolci & Design. Dalle selezioni di formaggi francesi ai piatti della tradizione italiana, con un tocco internazionale, tutto da Colbert è una esperienza legata all’arte: l’arte del bello e del savoir vivre.

Colbert: l’arte del bello e del gusto italiano

Roma
Viale della Trinità dei Monti 1

WEEKLY POSTCARD

Most Read

Sulle piste delle Dolomiti, l’après-ski di LOOX

Di Barbara Palladino LOOX è il locale dedicato all’après-ski presso la stazione a valle dell’area sciistica ed escursionistica Obereggen Latemar, sulle Dolomiti. In una location unica,...

I mirabili affreschi gotici medievali dell’Oratorio di San Pellegrino

L'Oratorio di San Pellegrino si trova nella frazione di Bominaco, non lontano da Caporciano, in provincia de L'Aquila. Fu probabilmente edificato dall’abate Teodino nel...

LUMEN: museo della fotografia a 2.275 metri di quota

Di Barbara Palladino Siamo sulla cima di Plan de Corones, vicino a Brunico (Bolzano). In un luogo incantato come solo la montagna può esserlo, ha...

Teste di moro: leggenda di un amore universale

Di Barbara Palladino Le “teste di moro” sono vasi variopinti, in ceramica, raffiguranti il volto di un uomo o di una donna, con una solenne...